Viaggio in Turchia, itinerario alla scoperta dell’Anatolia

collage turchia p1

Istanbul è una città estremamente affascinante e davvero bella esteticamente, ma questa volta il nostro viaggio si spingerà oltre.
Se il vostro itinerario prevede di spingersi nelle regioni più interne dell’Anatolia allora questo articolo fa di certo per voi.
Sia io che Michi non eravamo nuovi alla terra degli ottomani: io ero già stata più volte ad Istanbul (una delle città più belle che io abbia visitato) e lui aveva già fatto un viaggio lungo la costa occidentale della Turchia, perciò abbiamo pianificato un itinerario che escludesse Istanbul in favore di zone particolarmente belle a livello naturalistico.

Il nostro viaggio è partito dalle suggestive terrazze di travertino di Pamukkale e le rovine della vicina Afrodisia; ci siamo poi postati a sud sulla costa mediterranea dove tra gite in barca, giornate in spiaggia, kayak e visite alle piccole città della zona non ci siamo fatti mancare nulla. Dopo un’ultima tappa sulla costa nell’elegante Antalya, abbiamo dedicato vari giorni all’esplorazione di quella magica terra che è la Cappadocia. Ultimo giorno nella capitale Ankara ed infine il rientro a casa.

Prima di partire per un viaggio in Turchia è necessaria un minimo di preparazione sulla cultura del luogo e su ciò che incontrerete. Di seguito alcune informazioni utili tratte dalla nostra esperienza personale:

- Trasporti: il principale mezzo di spostamento all’interno del paese è l’autobus. Le compagnie di autobus sono molte, mediamente efficienti ed alcune delle quali con autobus davvero molto comodi (buona pulizia, sedili larghi, wi-fi).
In ogni otogar (stazione degli autobus) troverete i desk delle varie compagnie dove potrete acquistare il vostro biglietto.
Il treno è un mezzo sconosciuto ai più poiché la linea ferroviaria è poco sviluppata sul territorio.Una buona soluzione per muoversi in libertà è noleggiare un’auto, tenete presente che i turchi guidano come dei matti, un aspetto che ci ha dissuasi dal noleggiare un’auto, solo col senno di poi ce ne siamo pentiti perché per visitare alcune zone sarebbe stato senza dubbio utile avere una maggiore libertà di spostamento.

- Lingua: in quasi tutte le località visitate siamo riusciti a spiegarci in Inglese, bene o male tutti ne hanno un’infarinatura trattandosi di località turistiche. Unica eccezione Ankara dove abbiamo incontrato difficoltà sia in hotel che al ristorante.

- Cibo: preparatevi a kebap, kebap e ancora kebap. La cucina turca è buona e generalmente apprezzata dagli italiani ma non particolarmente varia. La maggior parte dei piatti si costituisce di carne (manzo, agnello, pollo, mai maiale) accompagnata da riso bianco e un’insalatina.
Se volete fare un piccolo break e vi imbattete in un forno, non perdetevi le ciambelle salate turche, si chiamano simit e sono ricoperte di sesamo.
Quanto ai dolci la specialità turca è la baklava, un piccolo dessert fatto di strati di sfoglia farciti con miele e frutta secca. Personalmente la trovo un po’ sazievole ma è venduta in piccoli quadratini perciò concedetevene almeno un assaggio.
La tipica colazione turca è composta da formaggio, olive, uova sode o omelette, pomodori e frutta fresca. Negli alberghi di categoria superiore potrete anche trovare marmellate e prodotti da forno.

- Abbigliamento: per quanto la Turchia sia un paese avanzato e laico, la maggioranza della popolazione è di fede mussulmana. Nei luoghi turistici e specialmente sulla costa le ragazze non avranno alcun problema a girare in canottiera e pantaloncini, ma in altre aree del paese non è la stessa cosa, perciò vi consiglio di prendere su comunque un paio di pantaloni lunghi o una gonna lunga ed una sciarpa in modo da coprirvi nel caso in cui doveste sentirvi a disagio. E’ di certo d’obbligo coprirsi per entrare nei luoghi di culto.

I miei luoghi del cuore di questo viaggio in Turchia

- Il tramonto sulle terrazze di Pamukkale
– Il mercato del pesce di Fethiye
– Passeggiata serale nella graziosa Kas
– Una giornata in kayak tra le rovine di Simena
– Cappadocia in mongolfiera

IMG_3503_6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>